Padre detenuto. Per gli arresti domiciliari occorre dimostrare la totale assenza di alcun supporto - Cass. Pen., Sez. II, sent. 26 febbraio 2021 n. 7834

Padre detenuto. Per gli arresti domiciliari occorre dimostrare la totale assenza di alcun supporto - Cass. Pen., Sez. II, sent. 26 febbraio 2021 n. 7834

La Cassazione ha disatteso le doglianze difensive, rilevando che la prova della sussistenza del presupposto dell'impossibilità dell'altro genitore ad attendere all'efficace cura della prole incombe sul soggetto che chiede l'applicazione della misura attenuata. Nel caso in esame il Tribunale della libertà ha escluso la sostituzione della custodia cautelare in carcere con la misura degli arresti domiciliari, sulla base della valutazione della non acclarata impossibilità della madre di assicurare al figlio di età minore dei sei anni un adeguato sostegno genitoriale.

Cass. Pen., Sez. II, sent. 26 febbraio 2021 n. 7834 – Pres. Gallo, Cons. Rel. Recchione per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Affinché la custodia cautelare in carcere dell'indagato padre di figli minori di sei anni non possa essere disposta o mantenuta, è necessario che l'assoluta impossibilità della madre a dare assistenza alla prole di cui all'art. 275, comma 4, c.p.p., sia di carattere oggettivo e tale da non essere altrimenti colmabile, di modo che l'assenza del padre possa mettere a rischio il corretto sviluppo psicofisico dei minori. In tema di divieto di custodia cautelare in carcere per l'imputato padre di prole non superiore ai sei anni, la condizione di madre-lavoratrice rileva, quale impedimento assoluto ad assistere i figli, a condizione che venga adeguatamente dimostrata l'oggettiva impossibilità per la madre di conciliare le esigenze lavorative con l'assistenza alla prole, nonchè di avvalersi dell'ausilio di parenti od altre figure di riferimento, ovvero di strutture pubbliche.   Divieto di custodia cautelare in carcere nei confronti del padre di prole di età inferiore ai sei anni - Condizioni - Impossibilità assoluta per la madre di dare assistenza alla prole – Rif. Leg. art. 275, comma 4, cod. proc. pen.

Focus on