Addebito al marito se provati i pagamenti per siti di incontri on line - Cass. Civ., Sez. VI-1, ord. 16 febbraio 2021 n. 3879

Addebito al marito se provati i pagamenti per siti di incontri on line - Cass. Civ., Sez. VI-1, ord. 16 febbraio 2021 n. 3879

Cass. Civ., Sez. VI-1, ord. 16 febbraio 2021 n. 3879 – Pres. Valitutti, Rel. Cons. Parise per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

In tema di procedimento civile, sono riservate al giudice del merito l'interpretazione e la valutazione del materiale probatorio, il controllo dell'attendibilità e della concludenza delle prove, la scelta, tra le risultanze probatorie, di quelle ritenute idonee a dimostrare i fatti in discussione, nonché la scelta delle prove ritenute idonee alla formazione del proprio convincimento. E', pertanto, insindacabile, in sede di legittimità, il "peso probatorio" di alcune testimonianze rispetto ad altre, in base al quale il giudice di secondo grado sia pervenuto a un giudizio logicamente motivato, diverso da quello formulato dal primo giudice. Il vizio di motivazione per omessa ammissione della prova testimoniale o di altra prova può essere denunciato per cassazione solo nel caso in cui esso investa un punto decisivo della controversia e, quindi, ove la prova non ammessa o non esaminata in concreto sia idonea a dimostrare circostanze tali da invalidare, con un giudizio di certezza e non di mera probabilità, l'efficacia delle altre risultanze istruttorie che hanno determinato il convincimento del giudice di merito, di modo che la "ratio decidendi" risulti priva di fondamento.  In sede di legittimità è possibile censurare la violazione degli artt. 2727 e 2729 c.c. solo allorché ricorra il cd. vizio di sussunzione, ovvero quando il giudice di merito, dopo avere qualificato come gravi, precisi e concordanti gli indizi raccolti, li ritenga, però, inidonei a fornire la prova presuntiva oppure qualora, pur avendoli considerati non gravi, non precisi e non concordanti, li reputi, tuttavia, sufficienti a dimostrare il fatto controverso.   Separazione - Addebito – Prova- Testimoni –  Motivi del ricorso - Vizi di motivazione - Rif. Leg. artt. 156, 2697, 2727 e 2729 c.c. 

Focus on