Pluralità di messaggi telefonici dal contenuto minatorio inoltrati nella medesima notte: condannato per stalking - Cass. Pen., Sez. V, Sent., 21 gennaio 2021, n. 2496

Pluralità di messaggi telefonici dal contenuto minatorio inoltrati nella medesima notte: condannato per stalking - Cass. Pen., Sez. V, Sent., 21 gennaio 2021, n. 2496

mercoledì, 27 gennaio 2021
Giurisprudenza | Legittimità | Maltrattamenti e stalking
Cass. Pen., Sez. V, Sent., 21 gennaio 2021, n. 2496; Pres. Palla, Rel. Cons. Guardiano per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Il delitto previsto dell'art. 612-bis c.p., avente natura di reato abituale e di danno, è integrato dalla necessaria reiterazione dei comportamenti descritti dalla norma incriminatrice e dal loro effettivo inserimento nella sequenza causale che porta alla determinazione dell'evento, che deve essere il risultato della condotta persecutoria nel suo complesso, anche se può manifestarsi solo a seguito della consumazione dell'ennesimo atto persecutorio, sicché ciò che rileva non è la datazione dei singoli atti, quanto la loro identificabilità quali segmenti di una condotta unitaria, causalmente orientata alla produzione dell'evento.

Focus on