Stalking per il padre se la figlia non vuole vederlo - Cass. Pen., Sez. V, sent. 21 gennaio 2021 n. 2512

Stalking per il padre se la figlia non vuole vederlo - Cass. Pen., Sez. V, sent. 21 gennaio 2021 n. 2512

venerdì, 22 gennaio 2021
Giurisprudenza | Legittimità
Cass. Pen., Sez. V, sent. 21 gennaio 2021 n. 2512 - Pres.  Sabeone, Cons. Rel. De Marzo per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Nel delitto di atti persecutori, che ha natura di reato abituale di evento, l'elemento soggettivo è integrato dal dolo generico, il cui contenuto richiede la volontà di porre in essere più condotte di minaccia e molestia, nella consapevolezza della loro idoneità a produrre uno degli eventi alternativamente previsti dalla norma incriminatrice e dell'abitualità del proprio agire, ma non postula la preordinazione di tali condotte - elemento non previsto sul fronte della tipicità normativa - potendo queste ultime, invece, essere in tutto o in parte anche meramente casuali e realizzate qualora se ne presenti l'occasione.   Delitti contro la libertà individuale – Stalking – Rif. Leg. art. 612 bis cod. pen.

Focus on