E’ violenza privata costringere l’ex compagna a salire in auto solo per conversare - Cass. Pen., sez. V, sent. 21 gennaio 2021, n. 2480

E’ violenza privata costringere l’ex compagna a salire in auto solo per conversare - Cass. Pen., sez. V, sent. 21 gennaio 2021, n. 2480

Cass. Pen., sez. V, sent. 21 gennaio 2021, n. 2480 -  Pres. Sabeone, Rel. Cons. De Gregorio per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Il delitto di violenza privata, preordinato a reprimere fatti di coercizione non espressamente contemplati da specifiche disposizioni di legge, ha in comune con il delitto di sequestro di persona l'elemento materiale della costrizione, ma se ne differenzia perché in esso viene lesa la libertà psichica di autodeterminazione del soggetto passivo, mentre nel sequestro di persona viene lesa la libertà di movimento; ne consegue che, per il principio di specialità di cui all'art.15 cod. pen., non è configurabile il delitto di violenza privata qualora la violenza, fisica o morale, sia stata usata direttamente ed esclusivamente per privare la persona offesa della libertà di movimento. L'elemento oggettivo del delitto di violenza privata è costituito da una violenza o da una minaccia che abbiano l'effetto di costringere taluno a fare, tollerare od omettere una condotta determinata.

Delitti contro la libertà individuale - Sequestro di persona- Violenza privata – Rif. Leg. art. 605 cod. pen.

Focus on