Nel giudizio promosso ai sensi dell'art. 263 c.c. la madre del minore è da ritenersi litisconsorte necessario - Cass. Civ., Sez. I, ord. 7 gennaio 2021 n. 95

Nel giudizio promosso ai sensi dell'art. 263 c.c. la madre del minore è da ritenersi litisconsorte necessario - Cass. Civ., Sez. I, ord. 7 gennaio 2021 n. 95

Anche in assenza di un’espressa indicazione di legge, la madre è litisconsorte necessario nel giudizio di impugnazione del riconoscimento per difetto di veridicità promosso ai sensi dell’art. 263 c.c. dall’altro genitore o da altro soggetto.
L’acquisizione di un nuovo status in capo al minore determina una  modifica della situazione familiare, sia sotto il profilo della bi-genitorialità, sia sotto il profilo degli obblighi morali e materiali verso il figlio, anche in capo al genitore il cui rapporto di filiazione non venga direttamente messo in discussione.

Cass. Civ., Sez. I, ord. 7 gennaio 2021 n. 95 – Pres. Tirelli, Rel. Cons. Scalia per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Deve ritenersi sussistere il litisconsorzio necessario dell'altro genitore anche nel giudizio di impugnazione per difetto di veridicità del riconoscimento del minore, ai sensi dell'art. 263 c.c., pur in mancanza di una espressa previsione normativa, ma sulla base della stessa ratio di cui all'art. 250 c.c. Nel giudizio promosso ai sensi dell'art. 263 c.c. la madre del minore è da ritenersi litisconsorte necessario in quanto ha diritto a partecipare al giudizio sia in considerazione degli effetti della decisione riguardante l'effettiva paternità del minore sulla stessa ricadenti, ad esempio ai fini del concorso nel mantenimento del minore ed in generale con riferimento ad obblighi e diritti correlati alla responsabilità genitoriale, sia per evitare l'allungamento dei tempi processuali.

 Azione disconoscimento di paternità – Status filiationis – Onere della prova – litisconsorzio necessario - Rif. Leg. Art. 247, 250, 263 cod. civ. L. 10 dicembre 2012, n. 219, «Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli naturali»

 

Focus on