Legittimo impedimento dell'avvocato dovuto allo stato di gravidanza - Cass. Pen., Sez. I, Sent., 13 novembre 2020, n. 31999

Legittimo impedimento dell'avvocato dovuto allo stato di gravidanza - Cass. Pen., Sez. I, Sent., 13 novembre 2020, n. 31999

Cass. Pen., Sez. I, Sent., 13 novembre 2020, n. 31999; Pres. Di Tomassi, Rel. Cons. Aliffi

domenica, 6 dicembre 2020
Giurisprudenza | Legittimità | Avvocato
Cass. Pen., Sez. I, Sent., 13 novembre 2020, n. 31999; Pres. Di Tomassi, Rel. Cons. Aliffi per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Anche il difensore impedito da uno stato gravidanza implicante rischi per la salute della madre o del nascituro, tenuto conto, in particolare, della prossimità della data del parto, non ha l'obbligo di nominare un sostituto sempreché la protrazione di questa sua particolare condizione o il suo aggravamento costituiscano eventi improvvisi e imprevedibili e sia in concreto possibile la nomina di un sostituto processuale in grado di assicurare all'assistito un'adeguata difesa.

Focus on