Nel contrasto per la scelta della scuola spetta al giudice decidere. Corte d'Appello di Venezia, 24 luglio 2020

Nel contrasto per la scelta della scuola spetta al giudice decidere. Corte d'Appello di Venezia, 24 luglio 2020

mercoledì, 18 novembre 2020
Giurisprudenza | Scuola | Responsabilità genitoriale | Merito
sezione di Verona
Tribunale di Verona, Est. Marco Nappi Quintiliano, decreto del 14 .04.2020o per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi
Corte d'Appello di Venezia, Est. Coltro, decreto 24.07.2020 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Tribunale di Verona, decreto del 14 aprile 2020, estensore dott. Marco Nappi Quintilliano

Il Tribunale di Verona, ha autorizzato in una situazione d'urgenza, azione di un minore presso un istituto scolastico privato collocato fuori dalla città di residenza del minore e rispetto al quale il minore stesso aveva dimostrato la propria preferenza. Circostanza confermata anche dalla psicoterapeuta.

Atteso, altresì, che la madre si sarebbe fatta carico dei relativi costi il tribunale ha accolto la domanda di iscrizione in detto istituto.


Corte d'Appello di Venezia, decreto del 24 luglio 2020, estensore dott. Massimo Coltro
 

La Corte Veneziana ha riformato il provvedimento con il quale si autorizzava un minore all'iscrizione in una costosa scuola privata. Infatti, è stato ritenuto che l'Istituto scolastico ove il minore voleva iscriversi non fosse parificato; che, al contrario, l'Istituto scolastico privato scelto dal padre, fosse parificato fornendo precise garanzie anche ai fini della validità dei relativi diplomi; che i costi dell'istituto scelto dalla madre e dal minore fossero eccessivi e non conciliabili con il reddito percepito dal padre; che la distanza tra il luogo ove la scuola del minore fosse collocata e quella abitativa del padre rendesse difficile l'esercizio del diritto – dovere di visita

Focus on