La cessazione dell'obbligo di contribuzione deve essere individuato nel principio di autoresponsabilità - Corte d’Appello di Napoli, Sez. Fam., sent. 17 giugno 2020

La cessazione dell'obbligo di contribuzione deve essere individuato nel principio di autoresponsabilità - Corte d’Appello di Napoli, Sez. Fam., sent. 17 giugno 2020

La cessazione dell'obbligo di contribuzione deve essere individuato nel principio di autoresponsabilità

 

lunedì, 9 novembre 2020
Giurisprudenza | Merito | Divorzio
sezione di Napoli
Corte d’Appello di Napoli, Sez. Fam., sent. 17 giugno 2020 – Pres. Est. Sensale per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Si ringrazia il Dr. Massimo Sensale, Consigliere della Sezione Famiglia della Corte d’Appello di Napoli, per la segnalazione del provvedimento


Il fondamento della cessazione dell'obbligo di contribuzione deve essere individuato nel principio di auto-responsabilità, ossia nel compimento di una scelta consapevole e chiara, manifestata con il compimento di fatti inequivoci, per aver dato luogo ad una unione personale stabile e continuativa, che si è sovrapposta al matrimonio. La cessazione dell’assegno divorzile non può basarsi sulla sola la prova di una relazione amorosa, ancorché stabile, dell'ex coniuge, ma occorre che vi sia l'instaurazione di una famiglia di fatto basata su di una scelta esistenziale implicante una reale progettualità di vita, qual è quella propria della convivenza con altra persona, che fa sorgere obblighi di “reciproca assistenza morale e materiale”.   Divorzio – Assegno divorzile – Convivenza - Rif. Leg. Legge 1 dicembre 1970 n. 898; art. 1, co. 36, della legge n. 76 del 2016

Focus on