Maltrattamenti a danno di moglie e figli - Cass. Pen., Sez. VI, Sent., 23 ottobre 2020, n. 29542

Maltrattamenti a danno di moglie e figli - Cass. Pen., Sez. VI, Sent., 23 ottobre 2020, n. 29542

martedì, 3 novembre 2020
Giurisprudenza | Legittimità | Maltrattamenti e stalking
Cass. pen. Sez. VI, Sent., 23 ottobre 2020, n. 29542; Pres. Rel.  Costanzo per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Nel reato di maltrattamenti una adeguata collocazione della punteggiatura cronologica degli atti del soggetto imputato è necessaria, quando le condotte a lui attribuite coprono un non breve arco temporale, per valutare l'unitarietà delle stesse e la natura (che deve essere unitaria) del tipo di dolo che le regge così da escludere che si sia trattato non di atti sporadici e di manifestazioni di un atteggiamento di contingente aggressività ma di persistenti azioni vessatorie, come tali idonee a ledere la personalità della vittima.

Focus on