Cessazione della convivenza e obblighi restitutori fra i partners - Trib. di Reggio Emilia, sent. 14 luglio 2020

Cessazione della convivenza e obblighi restitutori fra i partners - Trib. di Reggio Emilia, sent. 14 luglio 2020

Cessazione della convivenza e obblighi restitutori fra i partners

lunedì, 2 novembre 2020
Giurisprudenza | Convivenze | Merito
Sezione Ondif di Reggio Emilia
Tribunale di Reggio Emilia, Est. Rago, sentenza 14.07.2020 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Nel caso in cui cessi la convivenza more uxorio, il convivente che non si è preventivamente tutelato in alcun modo avrà diritto a recuperare il denaro versato – nel caso di specie per la realizzazione della casa comune - in applicazione e nei limiti del principio dell’indebito arricchimento. Pertanto, i contributi, in lavoro o in natura, volontariamente prestati dal partner di una relazione personale per la realizzazione della casa comunque non sono prestati a vantaggio esclusivo dell’altro partner e pertanto non sono sottratti alla operatività del principio della ripetizione di indebito.   Convivenza more uxorio – Arricchimento senza causa – Obbligazione naturale – Rif. Leg. art. 2041 cod. civ.

Focus on