Affidamento condiviso e tempi di frequentazione del genitore non collocatario - Cass. civ. Sez. I, Ord., 17 settembre 2020, n. 19323

Affidamento condiviso e tempi di frequentazione del genitore non collocatario - Cass. civ. Sez. I, Ord., 17 settembre 2020, n. 19323

Affidamento condiviso e tempi di frequentazione del genitore non collocatario

Cass. civ. Sez. I, Ord., 17 settembre 2020, n. 19323 – Pres. Genovese, Rel. Cons. Pazzi per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Se è vero che la condivisione, in mancanza di serie ragioni ostative, deve comportare una frequentazione dei genitori tendenzialmente paritaria, la cui significatività non sia vanificata da frammentazioni, è altrettanto vero che nell'interesse del minore, in presenza di serie ragioni (ad esempio, come nel caso di specie, ove la distanza esistente fra i luoghi di vita dei genitori imponga al minore di sopportare tempi e sacrifici di viaggio tali da comprometterne gli studi, il riposo e la vita di relazione), il giudice può individuare un assetto nella frequentazione che si discosti da detto principio al fine di assicurare al bambino la situazione più confacente al suo benessere e alla sua crescita armoniosa e serena.   Separazione dei coniugi - Provvedimenti riguardo ai figli – Rif. Leg. art. 337-ter c.c.

Focus on