Grava su chi chiede l'addebito l'onere di provare l'efficacia causale dell'infedeltà. Cass. civ. Sez. I, Ord., 06 agosto 2020, n. 16735

Grava su chi chiede l'addebito l'onere di provare l'efficacia causale dell'infedeltà. Cass. civ. Sez. I, Ord., 06 agosto 2020, n. 16735

Grava sulla parte che richieda, per l'inosservanza dell'obbligo di fedeltà, l'addebito della separazione all'altro coniuge, l'onere di provare la relativa condotta e la sua efficacia causale nel rendere intollerabile la prosecuzione della convivenza, mentre è onere di chi eccepisce l'inefficacia dei fatti posti a fondamento della domanda, e quindi dell'infedeltà nella determinazione dell'intollerabilità della convivenza, provare le circostanze su cui l'eccezione si fonda, vale a dire l'anteriorità della crisi matrimoniale all'accertata infedeltà.

mercoledì, 26 agosto 2020
Giurisprudenza | Addebito della separazione | Legittimità
Cass. civ. Sez. I, Ord., 06 agosto 2020, n. 16735 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Grava sulla parte che richieda, per l'inosservanza dell'obbligo di fedeltà, l'addebito della separazione all'altro coniuge, l'onere di provare la relativa condotta e la sua efficacia causale nel rendere intollerabile la prosecuzione della convivenza, mentre è onere di chi eccepisce l'inefficacia dei fatti posti a fondamento della domanda, e quindi dell'infedeltà nella determinazione dell'intollerabilità della convivenza, provare le circostanze su cui l'eccezione si fonda, vale a dire l'anteriorità della crisi matrimoniale all'accertata infedeltà.

Focus on