La posizione di

La posizione di "parte" del minore non può essere pretermessa nel procedimento che lo riguarda - Cass. civ. Sez. I, Ord., 30 luglio 2020, n. 16410

La posizione di "parte" del minore non può essere pretermessa nel procedimento che lo riguarda

Cass. civ. Sez. I, Ord., 30 luglio 2020, n. 16410 – Pres. Genovese, Rel. Cons. Terrusi per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

La posizione del minore, quale parte in senso sostanziale di ogni procedimento che lo riguarda, deve trovare il punto di tutela proprio nel diritto di essere ascoltato. Costituisce violazione del principio del contraddittorio e dei diritti del minore il mancato ascolto che non sia sorretto da un'espressa motivazione sull'assenza di discernimento. La relativa audizione può pertanto, essere omessa, ma solo nel caso in cui, tenuto conto del grado di maturità del minore medesimo, sussistano particolari ragioni da indicare in modo puntuale e specifico, che la sconsiglino.   Ascolto del minore – Minore parte del procedimento – Rif. Leg. artt. 78 c.p.c.; art. 317 - bis, 330, 333, 336 cod. civ.; artt. 2, 3, 24, 30, 31, 111 Cost.  

Focus on