Il principio ex art 709 ter c.p.c. va esteso anche alle determinazioni sui figli minori conseguenti il divorzio. Cass. civ. Sez. VI - 1, Ord., 20 luglio 2020

Il principio ex art 709 ter c.p.c. va esteso anche alle determinazioni sui figli minori conseguenti il divorzio. Cass. civ. Sez. VI - 1, Ord., 20 luglio 2020

Le controversie che hanno ad oggetto l'affidamento e il mantenimento dei minori ancorché contenute in una pronuncia di separazione personale o di cessazione degli effetti civili del matrimonio devono essere radicate nel luogo di residenza abituale dei minori. Il principio espresso dall’art. 709 ter c.p.c., in sintonia con il preminente interesse del minore, deve ritenersi esteso anche alle determinazioni sui figli minori conseguenti il divorzio, essendo identico l'oggetto delle controversie ex art. 709 ter c.p.c. e quelle riguardanti la modifica delle determinazioni relative all'affidamento e mantenimento minori, in quanto entrambe relative alla regolazione dell'esercizio della responsabilità genitoriale.

Focus on