Il delitto di gelosia e la valutazione degli stati d'animo e della premeditazione. Cass. pen. Sez. I, 09 luglio 2020, n. 20487

Il delitto di gelosia e la valutazione degli stati d'animo e della premeditazione. Cass. pen. Sez. I, 09 luglio 2020, n. 20487

Nell'ipotesi di accertato grave disturbo della personalità, funzionalmente collegato all'agire e tale da incidere, facendola scemare grandemente, sulla capacità di volere, l'accertamento della circostanza aggravante della premeditazione richiede un approfondito esame delle emergenze processuali che porti ad escludere, con assoluta certezza, che la persistenza del proposito criminoso sia stata concretamente influenzata da uno degli aspetti patologici correlati alla formazione od alla persistenza della volontà criminosa.

Focus on