L'accordo di separazione omologato non è impugnabile per simulazione. Corte d'Appello di Napoli, 18 dicembre 2019

L'accordo di separazione omologato non è impugnabile per simulazione. Corte d'Appello di Napoli, 18 dicembre 2019

precedenti conformi:  Cass. 12 settembre 2014 n. 19319

difformi: Cass. 20 marzo 2008 n. 7450

 

domenica, 7 giugno 2020
Giurisprudenza | Simulazione | Merito
sezione di Napoli
Corte d'Appello di Napoli, Est. Sensale, sentenza 18.12.2019 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

L’accordo di separazione dei coniugi omologato non è impugnabile per simulazione poiché l’iniziativa processuale diretta ad acquisire l’omologazione, e quindi la condizione formale di coniugi separati, è volta ad assicurare efficacia alla separazione, così da superare il precedente accordo simulatorio, rispetto al quale si pone in antitesi dato che è logicamente insostenibile che i coniugi possano “disvolere” con detto accordo la condizione di separati ed al tempo stesso “volere” l’emissione di un provvedimento giudiziale destinato ad attribuire determinati effetti giuridici a tale condizione.

L'eventuale denuncia di possibili vizi dell’accordo di separazione, ovvero della sua simulazione, resta rimessa al giudizio ordinario.

La nota di Francesca Ferrandi a questo link

Focus on