Ai fini dell’adozione occorre ipotizzare un intervento di sostegno per rimuovere situazioni di disagio familiare - App. Bologna, Sez. min., 10 ottobre 2019 -

Ai fini dell’adozione occorre ipotizzare un intervento di sostegno per rimuovere situazioni di disagio familiare - App. Bologna, Sez. min., 10 ottobre 2019 -

Adozione - Assenza grave ed irreversibile di assistenza materiale e morale – Rif. Leg. artt.1, 8, 15, 44 L 184/1983

martedì, 10 dicembre 2019
Giurisprudenza | Minori | Adozione | Merito
Sezione Ondif di Bologna
Appello di Bologna, Sez. min., 10 ottobre 2019 sent. n. 2819 - Pres. Parisi, Cons. Rel. Di Pasquale per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Il giudice di merito, ai fini della dichiarazione di adottabilità, deve prioritariamente verificare se possa essere utilmente fornito un intervento di sostegno diretto a rimuovere situazioni di difficoltà o disagio familiare; solo ove risulti impossibile, quand'anche in base ad un criterio di grande probabilità, prevedere il recupero delle capacità genitoriali entro tempi compatibili con la necessità del minore di vivere in uno stabile contesto familiare, è legittimo e corretto l'accertamento dello stato di abbandono. Nell’accertare lo stato di adottabilità di un minore, deve in primo luogo esprimere una prognosi sull’effettiva ed attuale possibilità di recupero, attraverso un percorso di crescita e sviluppo, delle capacità e competenze genitoriali, con riferimento, in primo luogo, alla elaborazione, da parte dei genitori, di un progetto, anche futuro, di assunzione diretta della responsabilità genitoriale, caratterizzata da cura, accudimento, coabitazione con il minore, ancorchè con l’aiuto di parenti o di terzi, ed avvalendosi dell’intervento dei servizi territoriali.

Adozione – Stato di abbandono – Irreversibile mancanza di ambiente familiare idoneo alla crescita – Decadenza dalla responsabilità genitoriale – Dichiarazione dello stato di adottabilità – Conformità all’interesse del minore – Assenza grave ed irreversibile di assistenza materiale e morale – Positività della collocazione etero familiare (famiglia affidataria) – Conferma – Rif. Leg. artt.1, 8, 15, 44 L 184/1983

 

Focus on