Se il legittimario non consegue la quota  per mancanza di relictum, gli si liquida una somma di danaro pari al valore del bene- Trib. di Bologna, 12 febbraio 2020

Se il legittimario non consegue la quota per mancanza di relictum, gli si liquida una somma di danaro pari al valore del bene- Trib. di Bologna, 12 febbraio 2020

Successione - Relictum - Azione di riduzione

venerdì, 1 maggio 2020
Giurisprudenza | Successioni | Merito
Sezione Ondif di Bologna
Tribunale di Bologna, 12 febbraio 2020 – Pres. Perla, Rel. Porreca per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Qualora il legittimario che eserciti l'azione di riduzione non possa conseguire la quota in natura per mancanza di relictum, è necessario, per assicurargli l'esatto equivalente del bene che avrebbe avuto il diritto di conseguire, liquidare a suo favore una somma di danaro pari al valore di detto bene.

Successione legittima - Decesso ab intestato - Massa ereditaria passiva - Donazioni con riserva di usufrutto - Pregiudizio della quota di legittima - Successione necessaria - Azione di riduzione di donazioni - Reintegrazione - Rif. Leg. artt.505, 511, 556, 747, 750, 751, 1417, 2722 cod. civ.

Focus on