Sofferenze comuni fra i fratelli e sorelle per le gravissime lesioni subite dal congiunto. Cass. 8 aprile 2020 n. 7748

Sofferenze comuni fra i fratelli e sorelle per le gravissime lesioni subite dal congiunto. Cass. 8 aprile 2020 n. 7748

Il rapporto di stretta parentela esistente fa presumere, secondo un criterio di normalità sociale (ossia ciò che solitamente accade) che genitori e fratelli soffrano per le gravissime permanenti lesioni riportate dal congiunto prossimo senza bisogno che queste sofferenze si traducano in uno "sconvolgimento delle abitudini di vita", in quanto si tratta di conseguenze estranee al danno morale, che è piuttosto la soggettiva perturbazione dello stato d'animo, il patema, la sofferenza interiore della vittima, a prescindere dalla circostanza che influisca o meno sulle abitudini di vita.

Focus on