Se la casa familiare è abusiva, l'ordine di demolizione impartito non è soggetto a prescrizione. Cass. pen., 11 marzo 2020, n. 9742.

Se la casa familiare è abusiva, l'ordine di demolizione impartito non è soggetto a prescrizione. Cass. pen., 11 marzo 2020, n. 9742.

In materia di abuso edilizio, l'ordine di demolizione del giudice penale, non ha natura di "pena", ma integra una sanzione amministrativa che assolve ad un'autonoma funzione ripristinatoria del bene giuridico leso, imponendo un obbligo di fare imposto per ragioni di tutela del territorio ed ha carattere reale. L'ordine di demolizione impartito dal giudice non è soggetto alla prescrizione quinquennale stabilita per le sanzioni amministrative dall'art. 28 della L. 689 del 1981 (che riguarda le sanzioni pecuniarie con finalità punitiva) e, stante la sua predetta natura, non si estingue neppure per il decorso del tempo ai sensi dell’art. 173 c.p.

Focus on