L'adozione piena e legittimante si rivela indispensabile ove la famiglia d'origine danneggi gravemente lo sviluppo dell'individuo. Cass. civ. Sez. I, Ord., 13 febbraio 2020, n. 3643

L'adozione piena e legittimante si rivela indispensabile ove la famiglia d'origine danneggi gravemente lo sviluppo dell'individuo. Cass. civ. Sez. I, Ord., 13 febbraio 2020, n. 3643

domenica, 23 febbraio 2020
Giurisprudenza | Adozione | Legittimità
Cass. civ. Sez. I, Ord., 13 febbraio 2020, n. 3643 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

L'adozione legittimante è l'extrema ratio cui si deve pervenire quando non si ravvisa alcun interesse per il minore di conservare una relazione con i genitori biologici, attesa la condizione di abbandono materiale e morale nella quale si troverebbe a vivere, ma al contrario si reputa che tale perdurante legame generi un forte pregiudizio, o in assoluto, o alla luce di una valutazione complessiva e bilanciata del diritto a non allontanarsi dal nucleo originario con quello a non esserne gravemente danneggiato nello sviluppo equilibrato della personalità individuale.

Focus on