Finalità perequative-compensative dell'assegno di divorzio in relazione al caso concreto. Corte di Cassazione, 16 gennaio 2020 n. 765

Finalità perequative-compensative dell'assegno di divorzio in relazione al caso concreto. Corte di Cassazione, 16 gennaio 2020 n. 765

venerdì, 17 gennaio 2020
Giurisprudenza | Assegno divorzile | Legittimità
Corte di Cassazione, sez. VI Civile - 1, ordinanza 14 novembre 2019 – 16 gennaio 2020, n. 765 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Il riconoscimento di una solidarietà post coniugale va applicato non già mirando ad una mera perequazione reddituale, ma valutando le circostanze del caso concreto.

L'assegno persegue lo scopo non di assicurare il pregresso tenore di vita, ma di mantenere le condizioni di vita adeguate e consone al progetto familiare e sociale che la cessazione del matrimonio aveva interrotto.

La sentenza del giudice di merito si è attenuta a tali principi, al fine di perseguire la finalità assistenziale - perequativa/compensativa attribuita all'assegno, in linea con i principi espressi dalle Sezioni Unite (n. 18287 del 11/07/2018).

Focus on