Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
mercoledì 4 dicembre 2019 - Facoltà del padre di fruire dei riposi giornalieri di cui all’articolo 40 del D.lgs 26 marzo 2001, n. 151 (T.U. sulla maternità e paternità) durante periodo di maternità spettante alla madre lavoratrice autonoma. Circolare Inps 140 del 18 novembre 2019. giovedì 16 gennaio 2020 - Una nuova iniziativa dell’Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia: Master di primo livello su “Diritto e processo della famiglia e dei minori”, un’occasione per la specializzazione degli avvocati nei diritti della persona, delle relazioni familiari e dei minori. mercoledì 23 ottobre 2019 - Spese sostenute dai genitori adottivi per l'espletamento della procedura di adozione Articolo 10, comma 1, lett l-bis) del TUIR Assegno per il nucleo familiare. Accertamento del diritto a maggiorazione di importo in caso di nucleo con componenti minorenni inabili. mercoledì 25 settembre 2019 - La Corte Costituzionale e il Caso Cappato. Roma, 25 settembre 2019 venerdì 13 settembre 2019 - Scheda e programma per le iscrizioni al Forum Nazionale Ondif 2019 dal titolo: “I diritti dei minori e il processo” che si terrà a Matera l’11 e il 12 ottobre 2019. martedì 10 settembre 2019 - Riapertura termini bando 2019 - Scuola Centrale dell'Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia giovedì 1 agosto 2019 - Disegno di legge delega al Governo per l'efficienza del processo civile e penale per la riforma complessiva dell'Ordinamento Giudiziario venerdì 26 luglio 2019 - A che punto siamo con le specializzazioni? venerdì 26 luglio 2019 - L’avvocato del Minore, il Ministro chiede un progetto al Cnf e alle Associazioni specialistiche.
  • mercoledì 11 settembre 2019

    Necessario equilibrio tra attività professionale e vita familiare per i genitori lavoratori e i prestatori di assistenza. Direttiva (UE) 2019/115 del 20 giugno 2019.

    Gli Stati membri dovrebbero stabilire un livello adeguato di retribuzione o di indennità per il periodo minimo di congedo parentale non trasferibile garantito dalla presente direttiva. Nel fissare il livello della retribuzione o indennità previsti per il periodo minimo non trasferibile di congedo parentale, gli Stati membri dovrebbero tener conto del fatto che la fruizione del congedo parentale spesso comporta una perdita di reddito per la famiglia e che il primo percettore di reddito di una famiglia è in grado di esercitare il proprio diritto al congedo parentale soltanto se quest'ultimo è sufficientemente retribuito, in vista di consentire un tenore di vita dignitoso.