Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • lunedì 17 giugno 2019

    I diritti di uso e di abitazione del coniuge superstite di Valeria Cianciolo -Avvocato del Foro di Bologna.

    La riserva a favore del coniuge separato
    Il primo comma dell’art. 548 c.c. prevede che il coniuge separato senza addebito abbia diritto allo stesso trattamento del coniuge non separato, sia per quanto riguarda la quota di eredità, che i diritti di abitazione ed uso già citati.  Il secondo comma, invece, esclude dalla successione il coniuge separato con addebito, tuttavia questi avrà diritto ad un assegno vitalizio, se la momento della morte del de cuius beneficiava degli alimenti a suo carico.