L'ascolto del minore infradodicenne va comunque effettuato: sia che sia diretto o indiretto. Corte di Cassazione, 17 aprile 2019 n. 10774

L'ascolto del minore infradodicenne va comunque effettuato: sia che sia diretto o indiretto. Corte di Cassazione, 17 aprile 2019 n. 10774

sabato, 11 maggio 2019
Giurisprudenza | Minori | Legittimità
Cassazione civile sez. I - 17/04/2019, n. 10774 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Giudizio di separazione - I grado minore affidato in via esclusiva al padre e addebito della separazione alla madre per abbandono del tetto coniugale.II grado: affido al Comune e collocamento materno - minore ormai integrato nel nuovo nucleo familiare.III grado: 3 i motivi accolti - il giudice d'appello non ha tenuto in alcun conto le risultanze della CTU - mancata partecipazione della madre alle operazioni peritali - omesso ascolto del figlio.Omessa rigorosa motivazione da parte del giudice d'appello delle ragioni del collocamento materno.Cassa e rinvia al giudice di secondo grado affinché, espletato l'ascolto del minore infradodicenne, valuti l'affidamento e la sua collocazione.

Focus on