In caso di adozione di maggiorenne è possibile l'aggiunta del cognome dell'adottante. Tribunale di Parma sent. 2 del 27 febbraio 2019

In caso di adozione di maggiorenne è possibile l'aggiunta del cognome dell'adottante. Tribunale di Parma sent. 2 del 27 febbraio 2019

venerdì, 10 maggio 2019
Giurisprudenza | Adozione | Merito
Tribunale di Parma 27 febbraio 2019 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

La domanda di adozione viene presentata dal patrigno divorziato dalla madre. La ragazza era stata cresciuta con lui, con il quale aveva instaurato uno stretto rapporto che è perdurato nonostante il successivo divorzio dalla di lei madre.Il ricorrente richiede che il proprio cognome sia aggiunto a quello della ragazza in deroga all'art. 299 c.c. Il tribunale riconosce che essendo mutate le ragioni sociali che conducono all'adozione, essendo in oggi centrate più sul rapporto affettivo che sulla necessità di continuazione della stirpe, sia consentita la deroga al disposto del'art. 299 c.c. e sia  possibile l'aggiunta del cognome dell'adottante a quello dell'adottata. 

Focus on