Nuova convivenza esclude titolo a percepire assegno di mantenimento anche se in seguito cessa ed anche se non si dimostra il miglioramento delle condizioni economiche a favore del beneficiario del contributo. Cass. 28 febbraio 2019 n. 5979.

Nuova convivenza esclude titolo a percepire assegno di mantenimento anche se in seguito cessa ed anche se non si dimostra il miglioramento delle condizioni economiche a favore del beneficiario del contributo. Cass. 28 febbraio 2019 n. 5979.

mercoledì, 1 maggio 2019
Giurisprudenza | Convivenze | Legittimità | Merito
Cass. 28 febbraio 2019 n. 5979. per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

La formazione di una convivenza e di una famiglia di fatto, costituzionalmente tutelata ai sensi dell'art. 2 Cost. come formazione sociale stabile e duratura in cui si svolge la personalità dell'individuo, è espressione di una scelta esistenziale, libera e consapevole, che si caratterizza per l'assunzione piena del rischio di una cessazione del rapporto e, quindi, elimina di default ogni possibile ricostruzione di rapporto coniugale con l'altro coniuge, il quale non può che confidare nell'esonero definitivo da ogni obbligo.

Focus on