Sulla scelta della scuola il minore deve essere ascoltato. Corte di Cassazione, 17 aprile 2019 n. 10776

Sulla scelta della scuola il minore deve essere ascoltato. Corte di Cassazione, 17 aprile 2019 n. 10776

venerdì, 26 aprile 2019
Giurisprudenza | Minori | Legittimità
Corte di Cassazione, sez. I Civile, ordinanza 4 febbraio – 17 aprile 2019, n. 10776 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Giudizio ex art. 337-bis c.c. - affido - regolamentazione rapporti - mantenimento - scelta della scuola.procedimenti camerali a carattere decisorio ricorribili in cassazione.Il ricorrente lamenta che quanto alla scelta della scuola il giudice del merito non avrebbe tenuto conto dei desiderata del figlio.Obbligo di ascolto del minore di almeno 12 anni - e anche di età inferiore, purchè dotato di capacità di discernimento.Trattasi di modalità di esercizio del suo diritto fondamentale ad essere informato e ad esprimere le proprie opinioni nei procedimenti che lo riguardano.Elemento di importanza fondamentale nella valutazione del suo interesse.Solo ove il giudice ritenga l'esame manifestamente superfluo o in contrasto con il suo interesse può ometterlo, ma deve motivare specificamente le ragioni.

Focus on