L'attore percepiva come estranei i comportamenti dei soggetti aventi il proprio sesso biologico, il Tribunale lo autorizza ad effettuare le procedure per il mutamento di genere. Tribunale di Vicenza, 17 gennaio 2019

L'attore percepiva come estranei i comportamenti dei soggetti aventi il proprio sesso biologico, il Tribunale lo autorizza ad effettuare le procedure per il mutamento di genere. Tribunale di Vicenza, 17 gennaio 2019

domenica, 7 aprile 2019
Giurisprudenza | Transessualismo | Merito | CEDU
Tribunale di Vicenza, sent. 19 gennaio 2019 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

L'uomo viene autorizzato ad effettuare gli interventi medicochirurgici di adeguamento dei propri caratteri sessuali da uomo a donna; ordina all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di Vicenza di rettificare l'atto di nascita di parte attrice, nel senso che, laddove è indicato il sesso maschile sia letto e inteso "sesso femminile" e che laddove è indicato il nome "M." sia letto e inteso "I."; c) dispone che in ogni atto dello stato civile alla parte attrice sia assegnato il prenome I."; d) nulla per le spese.

Focus on