Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • sabato 2 marzo 2019

    Romolo Donzelli. I provvedimenti nell'interesse dei figli minori ex art. 709 ter cpc. Torino, 2018

    Romolo Donzelli. I provvedimenti nell-interesse dei figli minori ex art. 709 ter cpc. Torino, 2018

    L'autore offre una ricostruzione di ordine sistematico, testuale, funzionale, pregevole e ricca di riferimenti bibliografici, di un istituto dall'inquadramento tuttora non agevole.
    Il crinale, pressoché impalpabile, fra provvedimenti di natura contenziosa nell'affidamento dei figli e provvedimenti camerali di volontaria giurisdizione.
    La sintetica lettera della norma da un lato, l'ampio dibattito dottrinale dall'altro, non hanno fatto che aumentare le variabili interpretative.
    Alla norma sono state di volta in volta assegnate svariate funzioni: sanzionatoria, punitiva, afflittiva, riparatoria, compensativa, deterrente, coercitiva, risarcitoria, preventiva.
    Inappagante la risposta giurisprudenziale, sia di merito sia di legittimità, laddove l'unico elemento comune sembra trarsi dal riconoscimento nella norma di una forma distinta di responsabilità rispetto al canone generale ex artt. 2043-2059 c.c.
    Avendo ad oggetto primariamente la tutela del figlio, è inevitabilmente più pressante l'interrogativo sui limiti di una giurisprudenza tradizionale che esclude il minore come parte dai giudizi sulla crisi familiare.
    L'esame, troppo spesso obliterato, sul conflitto d'interessi effettivo genitori-figlio, mette in luce l'opportunità di considerare la nomina di un curatore del minore.
    Ampia la disamina in tema di ascolto del minore. Infine la competenza, il coordinamento con i giudizi de potestate e i mezzi di impugnazione.