Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • giovedý 7 febbraio 2019

    Meglio avere pezze giustificative sui proventi utilizzati per acquisto prima casa, anche se sono stati messi a disposizione dal padre. Corte di Cassazione 7 gennaio 2019 n. 149

    Il padre che ha messo a disposizione con i propri mezzi la quota del 50% dell'immobile occupato dalla ex moglie e dal figlio proprio allo stesso lo ha posto, forse inconsapevomente, in una posizione critica nel confronti dell'Agenzia delle Entrate che, infatti, notifica al giovane un avviso di accertamento. La Commissione Tributaria Regionale annulla l'avviso stante la giustificazione del giovane che l'incremento delle sue sostanze Ŕ dovuto solo al bene offertogli dal padre e non da sue proprie risorse emerse per l'acquisto, ma la cassazione da ragione all'AE accogliendo il ricorso e rinviando la decisione alla CTR in diversa composizione.