Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • venerdì 14 dicembre 2018

    Per evitare la totale cesura dei rapporti col padre i figli vengono a lui assegnati in via esclusiva, a modifica dell'affido condiviso. Tribunale di Brescia, ord 19 novembre 2018.

    All'esito della CTU disposta per verificare lo stato dei fatti fra le parti, una coppiamolto conflittuale in corso di separazione, il Tribunale apprende della messa in atto da parte della madre di una decisa battaglia mirante all'elisione della figura paterna dalla vita dei figli, che ha ingenerato nella filgia maggiore una "campagna  di  denigrazione del padre, caratterizzata da razionalizzazioni deboli superficiali e assurde, scenari presi a prestito, mancanza di ambivalenza, appoggio automatico alla madre nel conflitto genitoriale, assenza di senso di colpa per la crudeltà e l’insensibilità perpetrata nei confronti del padre". Di tali comportamenti è vittima la figlia maggiore di una coppia in grave clima di conflittualità e sta subendo il medesimo trattamento il figlio minore. Per evitare la concreta possibilità di una elisione della figura paterna dalla vita dei due minori il Tribunale dispone la modifica dell'affidamento condiviso in esclusivo e la collocazione dei minori presso il padre.