Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • sabato 1 dicembre 2018

    E' sempre reato non provvedere ai bisogni dei figli minori, anche se vi sono altri soggetti che si occupano della prole. Cass. del 22 novembre 2018, n.52663.

    Considerato inammissibile il ricorso di un padre che riteneva iniquo il giudizio in ordine alla sua condanna ex art 570 c.p. .Secondo la Corte non importa che vi sianoaltri soggetti che si occupano della prole come l'altro genitore o gli ascendenti. La minore etÓ dei figli costituisce essa stessa, in via presuntiva, una condizione di bisogno, cui consegue ex lege l'obbligo per i genitori di assicurare loro i mezzi di sussistenza, obbligo che non viene meno neppure qualora al sostentamento del minore provveda l'altro genitore o un terzo.