Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • venerdì 19 ottobre 2018

    Non c'è ingratitudine del donatario nei confronti dei coniuge donante in caso di relazione extraconiugale. Cass. 10 ottobre 2018 n. 24965

    La relazione extraconiugale intrattenuta dal coniuge donatario costituisce ingiuria grave solo se ad essa si accompagna un atteggiamento di disistima ed avversione da parte del donante.

    Nel caso in questione le risultanze portavano ad escludere che l’infedeltà della donataria nascesse da un sentimento di avversione e di disprezzo nei confronti del donante, tanto da ripugnare la coscienza comune. Come correttamente evidenziato dalla corte di merito, il comportamento della donataria sarebbe stato rilevante ad altri fini, quale l’accertamento dell’addebito
    n
    ed
    il
    decoro
    del
    S.