Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • mercoledì 29 agosto 2018

    sezione di Genova

    Il controllo giudiziario sulla legittimità degli accordi siglati in sede di negoziazione assistita. Tribunale di Genova, decreto 20 gennaio 2018

    Procedura di modifica delle condizioni di divorzio mediante negoziazione assistita. Definizione convenzionale di diverse controversie fra le parti. Riduzione del contributo al mantenimento dei figli. 
    Il PM, stante la consistente riduzione del contributo al mantenimento, esprimeva dubbi sulla rispondenza all'interesse dei figli e trasmetteva gli atti al Presidente.
    Questi fissava udienza di comparizione delle parti. Alla luce delle motivazioni espresse dalle parti con il deposito di memorie autorizzate, il PM mutava parere da negativo in positivo, ritenendo giustificata la riduzione.
    Nonostante il cambio di parere del PM, una volta instaurato il procedimento nanti il Presidente del Tribunale, procedimento di volontaria giurisdizione la cui decisione è da ritenersi affidata all'organo monocratico, è a quest'ultimo che spetta la decisione.
    L'accordo siglato dalle parti risulta complessivamente idoneo a garantire gli interessi dei minori.