Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • mercoledì 1 agosto 2018

    Effetti della decorrenza delle statuizioni economiche ex nunc o ex tunc. Cass. 4 maggio 2018 n. 10788

    Sulla decorrenza degli effetti delle pronunce che modificano il quantum dell'ammontare del contributo al mantenimento.
    Il carattere determinativo della sentenza in punto contributo e la conseguente sua impossibilità ad operare per il passato, enunciato da Cass. 18538/2013, deve essere ricondotto alle fattispecie in cui con la pronuncia finale il Tribunale va a modificare le statuizioni provvisorie emesse ex artt. 708 e 709 cpc.
    Diverso è il caso in cui il giudice di appello riforma la pronuncia di I grado: in questo caso gli effetti retroagiscono al momento della domanda, con conseguenza possibilità di operare i necessari conguagli.
    Peraltro laddove la sentenza abbia escluso o ridotto il diritto al mantenimento già riconosciuto in sede provvisoria ex art. 708 cpc è prevista la salvezza degli effetti, in funzione della natura cautelare del diritto fatto valere.