Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • giovedì 12 luglio 2018

    E' inefficace la notifica al coniuge del destinatario se non viene perfezionata dalla raccomandata informativa della consegna ad altri. Cassazione del 2 luglio 2018 n. 17235 2018.

    Per la Cassazione rappresenta una violazione del D.P.R. n. 600 del 1973, art. 60, comma 1, lett. b) bis, nonché dell'art. 19 del codice di rito l'aver consegnato alla moglie del destinatario una comunicazione senza aver comunicato tramite lettera raccomandata al destinatario vero e proprio della avvenuta consegna.
    La norma, alla lett. b) bis stabilisce, inoltre, che laddove il consegnatario non sia il destinatario dell'atto o dell'avviso, il messo dovrà consegnare o depositare la copia dell'atto da notificare in busta sigillata, su cui trascriverà il numero cronologico della notificazione, dandone atto nella relazione in calce all'originale e alla copia dell'atto stesso.