Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
giovedì 1 novembre 2018 - Riconosciuti 14 crediti formativi dal Coa di Roma per il Forum Nazionale del prossimo 9 e 10 novembre. giovedì 4 ottobre 2018 - Sono On line i fascicoli 1 e 2 relativi al periodo gennaio-agosto 2018 della rivista dell' Osservatorio. giovedì 4 ottobre 2018 - L’Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza ha presentato la Carta dei diritti dei figli nella separazione dei genitori venerdì 9 novembre 2018 - FORUM 2018. La famiglia e i minori alla Corte di Strasburgo. Le tecniche difensive dinnanzi alla CEDU venerdì 7 settembre 2018 - Proroga al 18 settembre per l’iscrizione al secondo corso in diritto di famiglia della Scuola di alta formazione dell’Osservatorio, Scuola Superiore dell’Avvocatura e Università di Roma Tre. Il corso avrà inizio con il modulo del 28 e 29 settembre 2018 martedì 4 settembre 2018 - Proroga dei termini per l'iscrizione del corso biennale - anno accademico 2018 - 2020 - di specializzazione in diritto delle persone, delle relazioni familiari e dei minorenni. venerdì 24 agosto 2018 - Il rapporto di Save the Children sulla condizione dei minori non accompagnati in Italia. Di Valeria Cianciolo venerdì 24 agosto 2018 - Pubblicato indice definitivo della Rivista di Ondif. Anno 2 nn. 1 e 2/18, gennaio-agosto 2018 venerdì 24 agosto 2018 - Il disegno di legge Pillon n. 735 “Norme in materia di affido condiviso, mantenimento diretto e garanzia di bigenitorialità” Breve nota esplicativa di Claudio Cecchella. venerdì 24 agosto 2018 - L’elzeviro dell’Osservatorio di Valeria Cianciolo.
  • venerdì 8 giugno 2018

    Pur nell'evoluzione giurisprudenziale l'adozione non può essere piegata a funzioni diverse rispetto alla convalida dell'unità familiare. Tribunale di Roma 20 febbraio 2018

    Art. 291 c.c.: condizioni per l'adozione di maggiorenni.
    L'evoluzione delle "nuove famiglie" ha portato ad un più ampio riconoscimento delle situazioni di adottabilità.
    Si pensi all'adozione dei figli del coniuge o del compagno avuti da precedenti unioni, in cui l'adottando non è solo il figlio del compagno/a dell'adottante, ma è egli stesso parte della famiglia.
    In questi casi il non raggiunto divario di diciotto anni di differenza tra adottante e adottando non può essere inderogabile, pena la compromissione del valore costituzionale dell'unità delle famiglie. 
    La giurisprudenza in questi casi ha individuato una funzione di convalida dell'unità familiare per giustificare un'interpretazione flessibile dell'art. 291 c.c.
    Nel caso di specie tuttavia mancano gli indici utilizzati per riconoscere siffatta funzione: manca la coabitazione, la condivisione di un progetto comune, la presenza di un nucleo familiare.
    Un mero rapporto di assistenza, seppur connotato da sincera amicizia, non basta a configurare l'istituto dell'adozione, pena il rischio di un suo uso improprio.