Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • giovedì 18 gennaio 2018

    Ammessa la delibazione della sentenza ecclesiastica di annullamento delle nozze religiose anche se la convivenza si è protratta per dieci anni. Cass. 18 gennaio 2018 n. 1178

    Nonostante il matrimonio religioso della coppia sia perdurato per dieci anni ed abbia anche portato alla nascita di una figlia,  purtroppo prematuramente scomparsa, la corte suprema di legittimità ammette la delibazione della sentenza del tribunale ecclesiastico che ha dichiarato nulle le nozze. Nel corso del giudizio infatti, secondo la corte, si è raggiunta la prova che la coppia, pur convivendo per dieci anni, non aveva mai raggiunto la "consuetudine coniugale", stabile e continuata nel tempo, ed esteriormente riconoscibile attraverso riconoscibili comportamenti.