Il principio di concentrazione delle tutele si applica anche nella fase intermedia tra la separazione ed il divorzio. Cass. 12 luglio 2017 n. 17190

Il principio di concentrazione delle tutele si applica anche nella fase intermedia tra la separazione ed il divorzio. Cass. 12 luglio 2017 n. 17190

venerdì, 14 luglio 2017
Giurisprudenza | Competenza | Legittimità | Merito
Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 1, ordinanza 5 maggio – 12 luglio 2017, n. 17190 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

La richiesta di provvedimenti limitativi della responsabilità genitoriale proposta al Tribunale per i Minorenni dopo il giudizio di separazione, comportando una modifica delle statuizioni già adottate dal tribunale ordinario, è da qualificare come richiesta di modifica delle condizioni della separazione e, quindi, di competenza di quest'ultimo e non del tribunale per i minorenni.

Anche ove si discuta dell'esistenza di un grave pregiudizio per i figli minori, tale circostanza è inidonea a spostare la competenza presso il tribunale per i minorenni.

La conclusione non cambia anche a fronte della considerazione che il giudizio di separazione si era concluso e quello di divorzio non era ancora iniziato.

Focus on