Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
giovedì 4 ottobre 2018 - Sono On line i fascicoli 1 e 2 relativi al periodo gennaio-agosto 2018 della rivista dell' Osservatorio. giovedì 4 ottobre 2018 - L’Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza ha presentato la Carta dei diritti dei figli nella separazione dei genitori venerdì 9 novembre 2018 - FORUM 2018. La famiglia e i minori alla Corte di Strasburgo. Le tecniche difensive dinnanzi alla CEDU venerdì 7 settembre 2018 - Proroga al 18 settembre per l’iscrizione al secondo corso in diritto di famiglia della Scuola di alta formazione dell’Osservatorio, Scuola Superiore dell’Avvocatura e Università di Roma Tre. Il corso avrà inizio con il modulo del 28 e 29 settembre 2018 martedì 4 settembre 2018 - Proroga dei termini per l'iscrizione del corso biennale - anno accademico 2018 - 2020 - di specializzazione in diritto delle persone, delle relazioni familiari e dei minorenni. venerdì 24 agosto 2018 - Il rapporto di Save the Children sulla condizione dei minori non accompagnati in Italia. Di Valeria Cianciolo venerdì 24 agosto 2018 - Pubblicato indice definitivo della Rivista di Ondif. Anno 2 nn. 1 e 2/18, gennaio-agosto 2018 venerdì 24 agosto 2018 - Il disegno di legge Pillon n. 735 “Norme in materia di affido condiviso, mantenimento diretto e garanzia di bigenitorialità” Breve nota esplicativa di Claudio Cecchella. venerdì 24 agosto 2018 - L’elzeviro dell’Osservatorio di Valeria Cianciolo. martedì 7 agosto 2018 - Lo stato del d.m. sulle specializzazioni e la Scuola di alta formazione di ONDiF.
  • mercoledì 12 aprile 2017

    sezione di Genova

    I comportamenti violenti vanno trattati per il recupero della genitorialità funzionale all'interesse del figlio. Tribunale di Genova, 1 dicembre 2016

    A fronte dei denunciati maltrattamenti in famiglia il Tribunale disponeva l'affido ai servizi del minore e la sua collocazione unitamente alla madre in struttura madre-figlio, disponendo interventi di sostegno psicologico a favore del bambino, della madre e interventi di supporto alla genitorialità in favore del padre, licenziando altresì consulenza tecnica.
    Dalla perizia emergeva uno stato emotivo del minore estremamente allarmante: sintomi del disturbo post-traumatico da stress e stato depressivo.
    Emergeva anche la fragilità della madre che, all'interno dell'ambiente familiare, a causa della sua passività, aveva prorogato il malessere del bambino.
    Pur in assenza di conclamate psicopatologie nel padre, la responsabilità dei maltrattamenti è a lui attribuibile, dovendo distinguersi il piano personologico da quello comportamentale.
    Il Tribunale pertanto onerava i servizi di predisporre un affido educativo con una figura maschile in grado di aiutare il bambino a recuperare fiducia in un maschile buono.
    Allorché la situazione psicologica del minore lo consentirà si potranno avviare incontri padre-figlio perché anche l'assenza del padre arreca pregiudizio al figlio: dopo circa 6 mesi i servizi faranno il punto con i terapeuti del bambino e del padre per valutare se si possano iniziare gli incontri protetti.