Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • domenica 4 dicembre 2016

    La denuncia di successione non comporta l'accettazione dell'eredità. Cass. 31 ottobre 2016 n. 22017

    La condotta dell'erede che presenta la denuncia di successione e versa la relativa imposta non determina l'accettazione tacita dell'eredità, richiedendosi all'uopo un quid pluris consistente in una precisa attività personale avente i caratteri dell'atto gestorio.
    I soli adempimenti fiscali hanno mero carattere conservativo e possono essere effettuati prima dell'accettazione.