L'adozione mite non può avere funzione satisfattoria delle aspettative del genitore. Corte d'Appello di Brescia, 16 settembre 2016

L'adozione mite non può avere funzione satisfattoria delle aspettative del genitore. Corte d'Appello di Brescia, 16 settembre 2016

mercoledì, 28 settembre 2016
Giurisprudenza | Adozione | Merito
Sezione Ondif di Brescia
Corte d'Appello di Brescia, sentenza 21 settembre 2016 per visualizzare l'allegato è necessario autenticarsi

Stato di abbandono – dichiarazione di adottabilità – capacità genitoriali – valutazione – CTU

madre: compresenza di aspetti negativi e positivi – inopinata irreperibilità

padre: dissociazione con la realtà – carenza di capacità empatica – scarse capacità trasformative

nuova famiglia affidataria – nuovo positivo assetto familiare in fieri – grave rischio psicofisico in caso di interruzione

praticabilità della cd. adozione mite – stato di semi-abbandono permanente - forzatura del sistema – funzione consolatoria delle aspettative genitoriali - non sussiste.

Focus on