Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • lunedì 7 dicembre 2015

    “Una tantum” reciproca nel divorzio congiunto? Contraria all’ordine pubblico. Trib. Milano, decreto 15-16 aprile 2015

    Trib. Milano, sez. IX civ., decreto 15-16 aprile 2015 

    Divorzio – Accordo dei coniugi – Divorzio su ricorso congiunto – Fissazione di una “una tantum” reciproca: del marito in favore della moglie e della moglie in favore del marito – Contrasto all’ordine pubblico - Sussiste (legge 898 – 1970)

    E’ in contrasto con l’ordine pubblico interno il patto divorzile che istituisca un negozio sostanzialmente privato avente ad oggetto due trasferimenti patrimoniali reciproci a titolo di assegno divorzile cd. una tantum (art. 5 comma VIII, l. 898 del 1970).