Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • venerdì 31 agosto 2007

    È inammissibile il ricorso del coniuge contro l’annullamento del concorso vinto dalla moglie. - Consiglio di Stato, V sez. 31 agosto 2007, n. 4541

    - Responsabilità -
    La comunione dei beni non legittima l’opposizione del marito contro la decisione del giudice amministrativo che annulla l’assunzione della moglie. Il marito in regime di comunione dei beni non è titolare di alcuna legittima aspettativa alla conservazione, nella sfera giuridica dell’altro coniuge, della fonte dalla quale proviene il reddito che finisce nel patrimonio familiare. A condizione, però, che non si tratti di un bene o di un’azienda compresi, fin dal matrimonio, nella comunione legale prevista dal codice civile.