Il ricorso per cassazione è ammissibile solo per violazione di legge nella disciplina precedente all'entrata in vigore della legge 149/2001. - Cass. sez. I, 12 aprile 2006, n. 8527

Il ricorso per cassazione è ammissibile solo per violazione di legge nella disciplina precedente all'entrata in vigore della legge 149/2001. - Cass. sez. I, 12 aprile 2006, n. 8527

mercoledì, 12 aprile 2006
Giurisprudenza | Adozione | Legittimità

- Procedimento di adottabilità -
In tema di dichiarazione dello stato di adottabilità del minore in stato di abbandono il ricorso per cassazione, avverso la sentenza della Corte d'appello – ai sensi dell'articolo 17 della legge n. 184 del 1983 – è consentito solo per violazione di legge e non anche per vizi della motivazione. La disciplina, infatti, sebbene novellata dall'articolo 16, comma 2, della legge n. 149 del 2001, che ammette il ricorso per motivi diversi dalla violazione di legge, è ancora in vigore nel testo originario, perché l'operatività della legge modificatrice è rimasta sospesa, limitatamente alle disposizioni di carattere processuale, in forza di vari provvedimenti succedutisi nel tempo (ultimo, in ordine di tempo, l'articolo 8, del decreto legge 30 giugno 2005, n. 115, convertito dalla legge 17 agosto 2005, n. 168) fino al 30 giugno 2006.

Focus on