Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • giovedì 28 settembre 2017

    Si alla revoca della casa familiare alla madre che decide di cambiare residenza, se la figlia maggiorenne non vuole vivere con lei ma col padre. Cass. ordinanza 28 settembre 2017 n. 22746.

     La Corte di cassazione ha confermato l'assegnazione dell'abitazione all'ex marito. Si determina pertanto la revoca  della casa familiare alla madre, che ha deciso di cambiare residenza, se la figlia maggiorenne ma non ancora economicamente sufficiente, con cui ha un rapporto fortemente conflittuale, non vuole seguirla e decide di vivere con il padre.