Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • giovedì 7 settembre 2017

    Non può essere delibata la sentenza di nullità ecclesiastica se i coniugi hanno convissuto oltre tre anni. Cass. 29 agosto 2017 n. 20254

    La Corte d'appello aveva accolto la domanda di delibazione di una sentenza ecclesiastica che aveva pronunciato la nullità del matrimonio per difetto di discrezione di giudizio, ritenendo irrilevante la convivenza dei coniugi e la nascita di una figlia. 
    La Cassazione ribadisce il proprio orientamento: è principio di ordine pubblico interno che ove i coniugi abbiano convissuto per almeno tre anni, non può più darsi nullità del matrimonio.