Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • venerdì 1 settembre 2017

    Sentenza dichiarativa di separazione non definitiva non determina violazione costituzionale del coniuge economicamente più debole. Cass. ord. 20666 del 31 agosto 2017

    Il giudice nel giudizio di separazione, a prescindere dalle condizioni economiche delle parti, può emettere immediatamente sentenza non definitiva, a prescindere dall’impulso di parte, proprio per evitare condotte processuali dilatorie, tali da incidere negativamente sul diritto di una delle parti ad ottenere una pronuncia sollecita in ordine al proprio "status".